Guarire le ferite interiori

 Guarire le ferite interiori è un processo che prima o poi chiunque voglia aumentare il proprio livello di benessere psicofisico, si trova a dover affrontare. 

Parlando di ferite interiori è innanzitutto essenziale fornire una definizione semplice di ciò che esse rappresentano. 

Le cause e gli effetti di queste ferite possono chiaramente essere i più vari, questo dipende dalla nostra storia:

  • dalle esperienze che abbiamo vissuto
  • dal contesto relazionale in cui viviamo oggi. 

Le ferite interiori hanno molto in comune con le normali ferite:

  • vanno individuate
  • ne va compresa l’origine
  • possono guarire. 

Tuttavia c’è qualcosa che rende la guarigione delle nostre ferite emozionali particolarmente complessa. 

Sono invisibili. 

Si tratta di un elemento che talvolta rende difficile anche la loro individuazione.

Questo fatto, molto spesso, può aver comportato, a partire dalla tua infanzia, da parte delle tue figure genitoriali – nonostante abbiano fatto meglio che potevano a seconda del loro livello di consapevolezza – una mancata individuazione delle tue ferite emozionali. 

La conseguenza di questo processo molto spesso consiste in una ri-attualizzazione e una ri-attivazione delle ferite emozionali nella tua vita da adulto. 

Gli effetti delle ferite emozionali

Gli effetti di queste ferite si manifestano nel tuo modo di:

  • provare emozioni
  • pensare
  • comportarti. 

Molti di noi portano con sé queste ferite ed i loro effetti

  • in modo più o meno profondo
  • ad un livello variabile di consapevolezza
  • essendosene più o meno emancipati nel migliore modo che era loro a disposizione, in termini di risorse interne.

L’essere umano riesce a mettere in pratica numerosi comportamenti adattivi con l’obiettivo di stare meglio a seconda delle risorse disponibili. 

Il problema consiste nel fatto che non sempre tali comportamenti:

  • sono sani
  • ci permettono di stare effettivamente al meglio delle nostre possibilità
  • rappresentano la soluzione più vantaggiosa in termini di costi e benefici a lungo termine. 

Un elenco dei possibili effetti delle ferite interiori:

  • bassa autostima
  • insicurezza
  • relazioni tossiche
  • essere particolarmente suscettibili alla critica
  • sentirti spesso incompetente nel confronto con gli altri
  • aver vissuto uno o più tradimenti
  • dipendenza affettiva
  • pretendere di riuscire a cambiare il tuo partner.

Guarire dalle ferite interiori: la loro origine 

L’origine delle ferite interiori del nostro mondo emotivo non ha necessariamente origine in eventi traumatici di particolare gravità subiti in infanzia e in adolescenza come i maltrattamenti, l’abbandono, l’abuso, la violenza e la trascuratezza. 

Tali eventi traumatici molto spesso rischiano di funzionare come attivatori di psicopatologia. 

Le ferite interiori si verificano in molte persone che non necessariamente hanno vissuto nel loro passato traumi di questa entità. 

Si tratta invece di eventi senza dubbio apparentemente meno gravi di quelli elencati sopra, che tuttavia – in quanto a potenziale danno – sono comunque portatori di effetti negativi a lungo termine.

Ecco altri possibili generatori di ferite emozionali:

  • essere stati vittima di bullismo
  • essere stati criticati con lo scopo da parte delle figure genitoriali di motivare un cambiamento in meglio in qualche ambito (sport, socialità, scuola)
  • non essersi sentiti adeguatamente capiti in un momento particolarmente doloroso della propria vita, ad esempio la risposta a un lutto
  • essersi sentiti inadeguati agli alti standard familiari
  • condizionare il proprio diritto di sentirsi amati, capiti, visti, al proprio rendimento scolastico
  • aver vissuto un abbandono in adolescenza i cui effetti dolorosi dal punto di vista emozionale sono stati sottostimati dalla propria famiglia.

Questo elenco è potenzialmente infinito.

Si tratta di eventi che, nel caso di bambini o adolescenti con un alto livello di sensibilità, possono aver innescato dei modelli di comportamento disfunzionali che risultano attivi anche da lungo tempo, e che – per abitudine – rischiano di essere erroneamente interpretati come:

  • il proprio destino
  • la norma
  • ciò che di meglio potevi fare vista la tua storia.

Non è così. Abbiamo sempre un margine di miglioramento.

La nostra storia, anche se hai vissuto numerose relazioni dolorose, tradimenti, ti senti inadeguato agli alti standard che la società ti richiede, può sempre essere riscritta.

Guarire le ferite interiori per vivere relazioni più felici

Non dimentichiamo una cosa fondamentale: estinguere il dolore è impossibile.

Per molti versi si tratta di una condizione connaturata all’essere umano.

Il dolore ha una fondamentale valenza adattiva di segnalatore, soprattutto in particolari condizioni.

È essenziale per fornirci informazioni sul nostro funzionamento relazionale: ha una funzione protettiva.

Questo risulta evidente se pensiamo in senso evolutivo ai meccanismi biologici che ci regolano.

Intervenire in ambito psicologico sulle proprie ferite interiori consiste nel:

  • diventarne consapevoli
  • comprendere e nel graduale emanciparsi dai meccanismi spesso disfunzionali che esse innescano automaticamente in termini di pensieri, emozioni e comportamenti
  • vivere relazioni più sane, meno dolorose, più equilibrate e fondate sul rispetto reciproco
  • essere più consapevoli delle proprie risorse interiori
  • evitare la ri-attualizzazione delle ferite nelle relazioni di coppia
  • riuscire a ricorrere meno ai meccanismi di attribuzione della colpa e maggiormente a quelli di assunzione di responsabilità
  • riuscire a fare ricorso al concetto di confine come strumento protettivo di sé e delle proprie relazioni.

Gaia Berio – psicologa psicoterapeuta 348 6028718

 

About The Author

Related Posts