Sostegno psicologico breve e gestione della rabbia

 #1 ANALISI DELLA DOMANDA NELLA CONSULENZA PER LA GESTIONE DELLE EMOZIONI

Un lavoro di sostegno psicologico, anche breve, può aiutare a gestire la propria rabbia.

In questo articolo voglio descrivere in cosa consiste il mio lavoro come psicologa e in generale in cosa può consistere il lavoro dello psicologo, quando il cliente arriva portando un problema circoscritto e ben definito già alla prima consulenza psicologica, riguardo alla gestione delle emozioni, e nello specifico, della rabbia.

Sempre più spesso, e soprattutto ultimamente mi capita, come consulente, di seguire casi dove chi si rivolge a me ha le idee molto chiare.

  • Come posso gestire la rabbia?
  • Ci sono degli strumenti che posso apprendere?
  • Le mie relazioni sono a rischio per colpa delle mie esplosioni di rabbia, di cui poi mi pento, voglio fare qualcosa.
  • Sento che la rabbia che provo mi toglie molte energie, devo risolvere questo mio problema.

 

#2 SOSTEGNO PSICOLOGICO BREVE: 2 INCONTRI VALUTATIVI + 1 O 2 MODULI DA 5 INCONTRI

Quando il problema che mi viene portato è percepito in modo circoscritto, e quando la persona che si rivolge a me è molto motivata al cambiamento, come consulente offro strumenti e soluzioni pratiche. 

Questo è possibile proprio perchè individuo un’alta motivazione a trasformare i propri schemi di comportamento, elemento questo che offre al cliente un grande vantaggio relativo alla rapidità del trattamento.

Due incontri valutativi finalizzati all’analisi del problema portato e del contesto o dei contesti nel quale esso porta maggiore problemi al cliente, sono spesso sufficienti.

Nei 5 incontri successivi, struttureremo insieme un piano per la gestione della rabbia, con esercizi orientati a comprendere meglio e trasformare i propri stati emozionali, video e letture da discutere insieme. 

 

 

#3 LAVORARE INSIEME PER COSTRUIRE SOLUZIONI

Lavorare per obiettivi, rende il trattamento orientato alle soluzioni, anzichè orientato all’analisi delle cause sottostanti la faticosa gestione della rabbia.

Non dimenticare:

Ciò che chiamiamo realtà
deriva dalla nostra partecipazione attiva
alla sua costruzione.  (Ilya Prigogine)

 

#4 I RISCHI DI UNA CATTIVA GESTIONE DELLA RABBIA

La rabbia è una grande energia che se non gestisci può portare a esiti disastrosi, ma che se vorrai potrai utilizzare come risorsa creativa e  trasformativa, come spinta alla tua volontà, convinzione ed efficacia.

 

Una cattiva o difficile gestione della rabbia può portare a problemi di coppia e crisi di coppia. 

La consulenza e l’intervento psicologico per problemi di coppia può essere utile per:

  • Offrire a se stessi e alla relazione un luogo neutro per costruire nuovi orizzonti per il legame
  • Creare uno spazio protettivo di decompressione in un momento di “tempesta” nel ciclo di vita della coppia
  • Affinare insieme nuovi strumenti per conciliare l’essere coppia, l’essere figli e l’essere genitori.

Non sottovalutare il fatto che spesso anche ansia e depressione sono connesse a problemi nel tenere con sè le emozioni negative tra cui la rabbia. Se mi contatterai valuteremo insieme se sarà necessario un percorso di psicoterapia individuale, di coppia o familiare.

 

Contattami liberamente, per avere qualche informazione in più.

3486028718

010 255270

Se questo articolo ti è piaciuto e deciderai di condividerlo sui social

grazie! 🙂

Se desideri approfondire l’argomento consultando altri due miei articoli ti suggerisco  come provare a tenere con sè un’emozione negativa e come gestire la paura delle emozioni

Ti invito ad approfondire il mio metodo di lavoro e la mia formazione.

Related Posts