Il consulente di coppia: crea una nuova comunicazione

Il consulente di coppia innanzitutto CREA.

E per questo è un lavoro entusiasmante.

Quando la coppia si rende conto che può essere necessario un aiuto esterno spesso vive un momento di sconfitta.

Tutti noi apprendiamo per tentativi ed errori.

Si tratta di processi di accomodamento, di ri-valutazione degli eventi, di apertura verso la novità, verso nuovi panorami inesplorati.

 

La coppia: un universo tra incanto e paure

Nell’universo della coppia questo è molto più complesso:

  • i mondi sono due
  • le aspettative sono moltiplicate
  • la progettualità può correre su linee parallele
  • il disamore può prendere piede dove il quotidiano assilla senza sosta.

La sfida di persone che scelgono di rivolgersi a un consulente di coppia è una partita aperta e coraggiosa.

Pensate che molti terapeuti sistemici utilizzano la coppia stessa come strumento di elezione per intervenire, attenuare e risolvere episodi depressivi o ansiosi di uno dei due partner.

Questo può avvenire solo per un motivo: la coppia, la relazione è il luogo della cura e il terreno del cambiamento  – cioè della crescita – per elezione.

Potrebbe interessarti a riguardo un approfondimento su come può svilupparsi l’ansia in famiglia

Se sei una donna e stai vivendo un momento delicato nella tua vita relazionale pensa a  un incontro informativo gratuito, per valutare insieme come potrei esserti di aiuto, e poi eventualmente proseguire con il tuo partner. 

Dove può crescere bene un bambino se non nella base sicura della dinamica relazionale con sua madre?

La coppia tuttavia, come costruisce meraviglia, può affliggere e soffocare.

Apannare futuri un tempo pensati come radiosi, distruggere promesse celebrate e giurate.

Come professionista, essere cercata nel ruolo di consulente di coppia, impone un continuo rinnovarsi. Una grande apertura mentale. Una naturale tendenza a incuriosirsi delle storie ascoltate. La capacità di costruire insieme alla coppia un patto di rinuncia ai sentimenti di rancore.

Quando la coppia  – o uno dei due partner – percepisce un malessere nella relazione, ma non ne conosce i motivi o non sa come risolvere questa fase del ciclo di vita della coppia, può essere opportuno richiedere una consulenza di coppia.

In questo caso specifico il mio lavoro, dopo un incontro orientativo, può evolversi anche in una consulenza familiare, all’intero nucleo o a parte di esso, oppure in una attività di consulenza e supporto individuale

Possibili motivi della crisi per contattare un consulente di coppia

  • La presenza delle famiglie di origine inizia a farsi pericolosa per la stabilità della coppia

Ogni sistema, quindi anche una coppia, vive costruendo e rinnovando i propri confini relazionali. Quando la presenza delle famiglie di origine inizia a farsi quotidiana – e spessissimo questo accade per dare una mano a gestire i nipoti – alcune dinamiche relazionali possono venire trasformate in meglio, con l’aiuto di un consulente di coppia.

  • Un evento normativo o non-normativo ha stravolto un equilibrio.

Anche una felice trasformazione come la nascita di un figlio può provocare cedimenti (la stanchezza, i ritmi che cambiano..).

  • La distanza tra i membri della coppia, è progressivamente aumentata.

I binari paralleli fanno fatica a intrecciarsi come un tempo.

  • Un solo membro della coppia si rende conto di essere insoddisfatto della relazione.

Questo crea un pericoloso disequilibrio su cui può essere opportuno intervenire, coalizzando le forze.

Se sei interessato e desideri approfondire l’argomento, non esitare a contattarmi, attraverso questo modulo di contatto, via mail o via telefono. 

Related Posts